Categories

A sample text widget

Etiam pulvinar consectetur dolor sed malesuada. Ut convallis euismod dolor nec pretium. Nunc ut tristique massa.

Nam sodales mi vitae dolor ullamcorper et vulputate enim accumsan. Morbi orci magna, tincidunt vitae molestie nec, molestie at mi. Nulla nulla lorem, suscipit in posuere in, interdum non magna.

Il progetto Calamaio nelle scuole di Correggio

Lunedì 9 febbraio 2015 presso la scuola Primaria S. Francesco d’Assisi di Correggio, si è chiuso con un evento speciale il Progetto Calamaio della cooperativa Accaparlante che ha accompagnato le classi quinte per tre anni consecutivi grazie al finanziamento del Trocia Beach.

IMG_4939_ok

L’incontro si è svolto in un clima di vero ascolto, serenità ed emozione alla presenza del giornalista e scrittore Claudio Imprudente, Presidente onorario della cooperativa Accaparlante, dell’Assessore alla Scuola Elena Veneri, del Vicesindaco Gianmarco Marzocchini, del Dirigente dell’Istituto Correggio 1, dei rappresentanti del Trocia Beach, di Isecs e del Consiglio di Istituto.

Di seguito il racconto delle insegnanti dell’ incontro con Claudio Imprudente:
“… Bambini ci dobbiamo salutare. Ricordate di pretendere la fiducia da tutte le persone che avete intorno (…) Voi dovete pretendere la fiducia dai vostri genitori, dai vostri amici,dai vostri insegnanti, da tutti. Senza fiducia non si va avanti . CIAO!”
Con queste parole,  Claudio Imprudente ha salutato i bambini delle classi quinte della scuola Primaria S. Francesco d’Assisi, al termine di un bellissimo incontro che non è semplice da raccontare, ma che è stato davvero emozionante.

Claudio, autore di libri , anche per bambini e ragazzi, ha parlato di disabilità. Lui, disabile da tutta una vita (che comunica con l’aiuto di una tavoletta trasparente, dello sguardo e di un amico/collega che da’ voce, lettera per  lettera,  ai suoi pensieri), ha risposto alle tante domande che con spontanea curiosità gli hanno posto i ragazzi. Insieme a Claudio c’erano gli amici del  Progetto Calamaio:  l’associazione di educatori e disabili (voluta e fondata da Imprudente) che da anni promuove nelle scuole attività che hanno lo scopo di sensibilizzare bambini ed insegnanti rispetto ai temi della disabilità e dell’handicap e dell’inclusione.
“La disabilità non è solo grigia o nera, ma può essere a colori, (…) come un Arcobaleno che arriva dopo il temporale(..)Una difficoltà sembra più difficile di quanto non lo sia in realtà, bisogna buttarsi ed affrontare i problemi. Così è tutto più facile. (…) ”
Con queste parole, Claudio ha definito il suo handicap. Questo è il punto di vista da cui prende ispirazione e forza tutto il Progetto Calamaio che grazie al finanziamento del Trocia Beach, è stato realizzato per tre anni consecutivi nelle classi della scuola S. Francesco senza costi per le famiglie.

 

IMG_4926_ok

Ecco cosa ne pensano i bambini:

“… Gli amici del Calamaio mi hanno fatto capire che siamo tutti diversi, con tante qualità,  anche se abbiamo delle difficoltà per superarle dobbiamo solo affrontarle …”
“Il Progetto Calamaio è stato un Progetto molto educativo, divertente e bello. Mi ha aiutato a stare meglio con le persone …”
“Tristano, Susetta e Stefania non li dimenticheremo mai. Ci hanno fatto capire l’importanza dello stare insieme, l’aiuto reciproco e riflettere sulle emozioni nostre e degli altri.”
“Quando ho visto Claudio Imprudente, mi sono emozionata perché lui mi ha fatto capire che si può comunicare anche con gli occhi e con le mani . Lui è riuscito a trasmetterci le sue emozioni.(..) Lui con le sue difficoltà riesce a fare cose come tutti noi. E’una forza della natura!”

Un’esperienza talmente coinvolgente che sicuramente lascerà un segno nel percorso di crescita dei ragazzi ed adulti che vi hanno preso parte.
In fondo questo è proprio lo scopo del CALAMAIO: MACCHIARCI perché possiamo, a nostra volta, MACCHIARE ….

Share Button

I commenti sono chiusi.